Thursday, 20 June 2024, 5:45 PM
Site: Piattaforma Moodle della Scuola di scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
Course: Piattaforma Moodle della Scuola di scienze umane, sociali e del patrimonio culturale (Moodle Scienze umane)
Glossary: Glossario dello studente
R

RAD

Regolamento di Ateneo per la Didattica - ovvero - Regolamento Didattico di Ateneo

Scheda descrittiva che contiene gli ordinamenti dei corsi di laurea:

  • gli obiettivi formativi qualificanti della classe,
  • gli obiettivi formativi specifici del corso,
  • la descrizione del percorso formativo,
  • i risultati di apprendimento attesi,
  • le conoscenze richieste per l’accesso,
  • gli sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati,
  • il quadro generale delle attività formative.

Rappresentanti degli studenti e delle studentesse

In quanto eletti dal corpo studentesco, i Rapprensentanti delle studentesse e degli studenti sono loro portavoce nei corsi di laurea gestiti dal Dipartimento.

Essi partecipano al Consiglio di Corso di Laurea, al Consiglio di Dipartimento, al Consiglio della  Scuola, al Gruppo di Autovalutazione e Valutazione del Corso di laurea, alla Commissione paritetica.

Hanno il compito di esprimere le richieste o le posizioni delle studentesse e degli studenti presso gli organi summenzionati e di riferire fedelmente agli studenti e alle studentesse le decisioni prese in seno ai medesimi organi, per quanto possa riguardare la vita studentesca.

Registrazione esami

vedasi verbalizzazione

Regolamento Didattico di Ateneo

Documento che definisce il funzionamento generale condiviso dai corsi di studio dell’Ateneo di Padova. Demanda ai singoli Consigli di Corso di Laurea il compito di precisare aspetti organizzativi specifici ai singoli corsi di laurea.

Considerato il suo carattere generale (è applicabile a tutti i corsi di laurea attivi presso l’Ateneo), il Regolamento Didattico di Ateneo demanda le questioni e condizioni applicative più particolari ai diversi corsi di laurea all’autorità locale dei singoli Consigli di Corso di Laurea*.

Pagina: http://www.unipd.it/sites/unipd.it/files/DR_693_2013_RegolamentoDidatticoAteneo.pdf

Regolamento Studenti

Documento stilato e varato dagli organi supremi dell’Ateneo (Senato); esso indica le regole generali che disciplinano il funzionamento delle attività formative universitarie comprese nei corsi di laurea.

Pagina web: http://www.unipd.it/regolamenti-studenti

Ricevimento

ogni docente dedica a colloqui personali con gli studenti un periodo della settimana indicato sulla sua pagina docente e in bacheca cartacea. Per ogni questione di tipo scientifico, istituzionale e organizzativo relativa ad un dato insegnamento (programma, esami, tesi), accertatosi che la risposta non si trovi nei documenti pubblicati sul sito do Ateneo o del Dipartimento, lo/a studente/ssa si può  rivolgere direttamente al/la docente responsabile dell'insegnamento (vedi scheda didattica), presentandosi al suo ricevimento. Se sceglie di rivolgersi al/la docente per e-mail, presterà debita attenzione:

  • alla chiarezza, completezza e precisione dei dati che lo/la identificano come studente/ssa (nome, cognome, corso di laurea frequentato, anno di frequenza, insegnamento interessato);
  • alla pertinenza della domanda posta, premesso che la sua risposta non sia reperibile sulle pagine web 1) del corso di Laurea, 2) del Dipartimento, 3) dell’Ateneo.

Rinuncia alla prosecuzione degli studi

Regolamento delle carriere degli studenti:

Art. 12. Rinuncia alla prosecuzione degli studi

1. Uno studente può, in qualsiasi momento, rinunciare alla prosecuzione degli studi presentando apposita domanda, irrevocabile e incondizionata.

2. Allo studente, che rinunci alla prosecuzione degli studi, sono precluse qualsiasi attività accademica e la fruizione dei servizi didattici e amministrativi, fatte salve le certificazioni.

3. Con la rinuncia alla prosecuzione degli studi cessano, nei confronti dell’Università, gli obblighi contributivi, inclusi quelli maturati durante il rapporto. A seguito di detta rinuncia, lo studente non ha diritto alla restituzione delle tasse e dei contributi già corrisposti, mentre permangono gli obblighi economici aventi natura sanzionatoria e quelli inerenti alla revoca di provvidenze economiche già erogate.

4. Lo studente che ha rinunciato alla prosecuzione degli studi può chiedere una nuova immatricolazione.